Goditi il viaggio
Perchè non sai dove ti porterà

–> ARTICOLO PRECEDENTE: I PRIMI KM <–

Ebbene eccoci qui, dopo quasi tre mesi e oltre 5000 chilometri percorsi, a parlare di queste benedette Anakee Adventure.

Che dire? Queste gomme sono una bomba.

Al momento ho percorso 5530 Km composti tra le altre cose da lunghissimi trasferimenti autostradali a pieno carico (Varese – Reggio Emilia e Varese – Tolmezzo). La maggior parte dei chilometri sono stati percorsi a pieno carico e con temperature erano superiori ai 30 gradi, con picchi di 36°.

Oltre che in autostrada, ho spremuto queste Michelin anche su centinaia di chilometri di curve, dall’Appennino emiliano fino alle Alpi Carniche ed ai tornanti leggendari dello Stelvio, oltre a una serie di capatine off-road sia su fondi compatti, sia su fondi ghiaiosi.

Non commento il consumo del battistrada, perchè le foto parlano da sole, ma quello che posso dirvi con assoluta certezza è che ogni Km che passa guido meglio di prima. La rumorosità è rimasta praticamente stabile, forse è giusto un filo diminuita ma potrebbe anche darsi che mi sia abituato io, mentre le reazioni alla guida sono sempre ottime anzi – avendoci ormai preso la mano – il feeling è totale.La moto è sempre stabile, precisa e trasmette sicurezza: solo nei tornanti stretti presi lentamente si ha un po’ la sensazione di “prendere sotto”, ma mi capitava uguale anche con la Street o la Dorsoduro.

Altro frangente in cui mi hanno stupito è la guida sul bagnato. Ho percorso oltre 160 Km di strade intorno alle Dolomiti bellunesi sotto il diluvio e con temperature tra 10 e 15 gradi e la confidenza che mi hanno trasmesso è qualcosa che non avevo mai provato. Si piega quasi come se l’asfalto fosse asciutto e non si ha mai la sensazione di perdere grip, sia in accelerazione sia in frenata. Questa gomma mi ha aiutato molto a sbloccare il mio personale limite psicologico nei confronti della guida sul bagnato.

A fine giornata le persone che erano con me mi hanno chiesto come accidenti facessi a tenere dei ritmi del genere e devo ammettere che è stata una sorpresa anche per me stesso.

So che può sembrare una review troppo positiva, dove tutto pare perfetto. Infatti ho aspettato alcune settimane prima di pubblicarla, perchè non volevo dare pareri a caldo sull’onda dell’entusiasmo. Ma le mie opinioni rimangono queste anche dopo 5500 Km in cui, neve a parte, ho guidato praticamente in tutte le condizioni possibili.