Poche parole
Tante fotografie
In un mondo ormai invaso da contenuti visivi spesso mediocri, su BMT le immagini sono al primo posto.
Come per ogni viaggio che si rispetti, anche questa avventura sarà probabilmente costellata di intoppi e cambi di percorso, ma del resto...sono pur sempre un motociclista.

Questo benedetto quattro maggio è arrivato, atteso come la notte di Natale, con tanto di albero, regali e pure una bella nevicata.

La situazione non è poi molto cambiata, rimangono limiti piuttosto stringenti, le moto ancora si trovano in una fascia di uso-non-uso piuttosto discutibile e sicuramente non possiamo pensare di trovarci tutti sul primo passo alpino di zona il prossimo weekend.

Leggi tutto

Ero certo di aver già pubblicato articolo e gallery relativi al viaggetto fatto lo scorso ottobre in Appennino. Poi mi sono reso conto che, in realtà, non l’avevo nemmeno scritto!

Quindi eccoci qui, durante questo lockdown che pare infinito e con davanti a noi un incerto futuro, a ripercorrere in parole quell’esperienza. Il viaggio è nato da un’idea congiunta tra me e Marco, a distanza di qualche mese dal viaggio in Valle d’Aosta, la cui testimonianza potete trovare su RoadBook numero 17 in edicola.

Ero da poco uscito da una lunga relazione e il misto di solitudine e dolore costituiva il rumore di fondo delle mie giornate; devo molto a Marco per avermi convinto a fare questo viaggio, perchè chi è motociclista dentro sa bene che non c’è modo migliore di svagarsi, che una abbuffata di curve e bellissimi paesaggi. Eccoci quindi all’imbocco dell’autostrada A8 direzione Bologna.

Leggi tutto

La scorsa estate sono stato in Valle d’Aosta insieme al mio amico Marco e per una intera settimana abbiamo scorrazzato per tutta la regione, cercando di scoprirne gli angoli migliori.

Vi lascio questo video riassuntivo, con la collaborazione di Paolo ed Elena, anche noti come @2wheels1couple su Instagram.

Leggi tutto

Ogni volta che percorro la A26 tra Vercelli e Alessandria, guardo le mille strade sterrate a destra e a sinistra, tra campi e pioppeti e mi ripeto dentro il casco che dovrei andare ad esplorarle.

In un weekend dove chiunque abbia una montagna vicina è andato a far foto nella neve, io ho deciso di spingermia Sud-Ovest per esplorare filamente questi itinerari così a lungo desiderati. Ho buttato giù una traccia di base sul Garmin giusto per non perdermi tra le risaie e caricato le borse con acqua e viveri. Vista la situazione del coronavirus, l’idea era quella di minimizzare i contatti umani.

Il tragitto da Varese all’uscita di Vercelli è noioso come solo la A26 sa essere, ma questa volta sapevo che avrei finalmente esplorato quelle tanto desiderate strade bianche.

L’approccio allo sterrato arriva dalle parti di Arsigliano Vercellese, dove larghe strade bianche inframmezzate da pozzanghere tagliano i campi in tutte le direzioni. La comodità del Garmin è che permette di tenere sott’occhio la traccia anche mentre girovaghi a caso, ed è un attimo perdersi tra le risaie sguazzando con il Tiger nelle pozzanghere.

Leggi tutto

Il periodo tra dicembre e febbraio, per quel che mi riguarda, è il peggiore dell’anno.

Non perchè sia il tipo di motociclista che stacca l’assicurazione, sia chiaro. Anzi il Tiger è sempre pronto a partire, poi le Anakee son pure M+S quindi chi mi ferma più. Il punto è che, nonostante il riscaldamento globale ci stia dando una mano in questo senso, oggettivamente sono periodi freddi e soprattutto (almeno dalle mie parti) con le strade piene di sale.

Ci sono tuttavia delle domeniche particolarmente belle e particolarmente prive di impegni, dove il richiamo della montagna si fa sentire dentro come l’eco degli ululati per un branco di lupi.

Leggi tutto